24 giugno 2013

Mi piace veramente tanto la corrida. Sopratutto quando a buttar sangue è il toreador stesso. Peccato solo per la divisa bellissima che portano. Apice dell'eleganza. Senza troppo divagare adesso sulla brutalità indiscussa e indiscutibile di tale chiamiamolo pure spettacolo, quello che proprio non mi va giù è che secondo innumerevoli giornali europei, esempio tra tanti codesto, a pagare gli allevamenti fornitori dei poveri tori da corrida, siamo noi. Voi e io. Noi. Ora dico. Già solo che uno si fa il sangue amaro a pagare i giri di puttane, trans e cocaina alla nostra classe politica. Mo guardatuddio se mi devo incazzare pure perchè devo pagare io l'allevamento di una povera bestia messa ancora peggio di me che deve andare a morire tra sofferenze atroci dando spettacolo ucciso da uno vestito da buffone.  Te lo finanzierei io lo spettacolo in cui combatti e uccidi una bestia di 500 kg... ma senza spada però, e senza la rimessa dove rifugiarti se ti gira male. Dicevo io na cosa dico. Fin'ora sono stata buona, ma toccasse scendere in piazza a dimostrare contro un'ingiustizia qualunque tra tutte quelle che subiamo ogni giorno, io questa qua non la perdono proprio. Dovessi unirmi a Femen e scrivermelo sulle tette. 
Etichette:

2 commenti:

danske ha detto...

ah, la tauromachia

Manu - langolodimanu@yahoo.it ha detto...

Ok su tutto...ma le Femen, per me, possono fare la fine dei tori!