01 giugno 2011

Cosa: "Puoi gustare il mio cazzo quando la tua troia ti bacia!" + accenno di disegno di donna con grandi seni e senza braccia. Chi: Lukas R.M. Quando: 31 maggio 2011 durante l'esame scritto di matematica. Dove: Cartellino di presenza in aula magna. Perchè: ce lo spiegherà lunedì in seduta di consiglio disciplinare.



Etichette:

10 commenti:

Aleja ha detto...

interessante ...

elle ha detto...

ci sono ci sono.. e sono tornata... un bacio elle ;)

Gua-sta Blog ha detto...

La matematica tira fuori il peggio di noi...l'ho sempre pensato!

Erbalupina ha detto...

Puoi gustare il mio cazzo quando calcoli il seno di X.

danske ha detto...

non è che lo ha scritto qualche compagno di classe mentre Lukas era distratto? ....ovvero, perché scrivere sta cosa sopra AL TUO VERO NOME e consegnarla ai professori?

i3/4 ha detto...

No no no no! Non cominciamo con le scuse! Era un esame, gli altri erano a metri di distanza da lui e quella è la sua scrittura e per giunta il suo stile! L'ha scritto lui, il furby!

Crimson74 ha detto...

Evidentemente aveva già finito, s'annoiava e si è dato all'arte contemporanea... proponete quel cartellino a un gallerista...

danske ha detto...

ehhhh... calma! io nn sto campando scuse.
Io sto cercando di capire PERCHE' scrivi una cosa del genere quando sai per certo che sarai punito.. non ci vedo niente di "furbo", semmai questo è il sintomo di un problema che una sculacciata (fisica o morale) non risolverà...

...ma sei tu la prof di mate? nel senso, era una roba diretta a qualcuno/qualcosa (te ad esempio) oppure è un pensiero che in generale meritava di essere portato a conoscenza del corpo docente?

i3/4 ha detto...

OMG!No, per fortuna del mondo non sono io la prof di matematica! Però ero in classe durante quell'esame insieme ad un'altra insegnante della mia etá. No ma il caso umano sa già che a settembre cambia scuola e quindi ha voluto scriverci questa bella dedica di addio. Questo è!

elisewin ha detto...

..un genio 'sto ragazzino!!!!
vorrei vedere la faccia della madre quando glielo farete leggere...anzi, forse se lui è così la famiglia qualche colpa ce l'ha..(forse, eh?!)