10 gennaio 2013

Per combattere la depressione postnatalizia e lo stress da esame che mi stanno trasmettendo i miei alunni, ho trovato un metodo infallibile: anche 3-4 puntate a raffica di Indagini ad alta quota. Le tragedie che preferisco sono quelle in cui i passeggeri vengono all'improvviso risucchiati fuori dall'aeromobile con tutta la poltrona. Se ci sono dei sopravvissuti, comunque, essi sono sempre seduti agli ultimi posti. Come i quelli che si salvavano dalle interrogazioni a tappeto in 4to e 5to liceo. "C'è qualcuno che sa pilotare un aereo?" disse l'hostess in ginocchio. Il top. 
Etichette:

5 commenti:

Valentina ha detto...

"C'è qualcuno che sa pilotare un aereo?"

E' magnifica. Ma chi glieli scrive i copioni?

Manu - langolodimanu@yahoo.it ha detto...

Non posso. Non volerei più. Sono bidimensionale in queste cose. Scarsamente profonda e facilmente impressionabile!
Buon anno!

crimson74 ha detto...

:-D

Gua-sta Blog ha detto...

Airport 1975 ha segnato la mia infanzia... ogni volta che volo guardo sempre se la hostess ha la faccia sveglia!

danske ha detto...

trauma infantile da AIRPORT. per fortuna che di solito prendo sonno prima di aver raggiungo la quota di navigazione...