22 febbraio 2012

Marcus. Che tesorino Marcus della 6ta a. Ha 11 anni e un visino quadrato pieno di lentiggini. È alto 1metro e 5 e gli piace la parola "fromage". Ieri sono entrata nella classe vuota e ho visto sul suo banco il libro di francese aperto, ancora aperto, buttato là. Le lezioni erano finite da un pezzo e Marcus si era semplicemente alzato ed era andato a casa. Chissenefrega del libro e dei compiti. Alla gran moda danese. L'ho preso e ho visto che dentro c'erano alla rinfusa tantissime fotocopie. Le nostre schede di lavoro, che originariamente erano belle ordinate e rilegate. Sicuramente Marcus le aveva perse e aveva cercato di fotocopiarle alla meno peggio. C'erano pagine fotocopiate a metá, pagine mancanti, pagine doppie, ed erano tutte in disordine. In un quarto d'ora ho riordinato tutto e ho aggiunto le pagine mancanti, poi ho rilegato e sulla prima pagina ho scritto a penna rosa: "Caro Marcus, ho riordinato tutto. Un saluto. Il folletto". Il tutto riconsegnato sul suo banco in gran segreto. Non sei assolutamente un secchione eppure sei il cocco della maestra. Ma cosa gli fai Marcus? Cosa gli fai? 
Etichette:

5 commenti:

danske ha detto...

io avrei finito per aspettarlo negli spoiatoi della palestra e pestarlo con la saponetta dentro ad un calzino, per insegnargli l'ordine e la disciplina... però anche il metodo 'montessori' mi piace. brava.

crimson74 ha detto...

Accidenti, che dedizione!!! ;-D

Gua-sta Blog ha detto...

Potere delle lentiggini...io ne so qualcosa!

i3/4 ha detto...

@Danske.
Ahahaha! Ma che modo è quello? S´è evoluto pure il nonnismo daspogliagtoio a quanto pare. Io ero rimasta al semplice asciugamano bagnato usato come frusta. Pensa tu!

danske ha detto...

http://youtu.be/HCFfuAThPrY

kubrick docet