05 marzo 2011




Di Edith Piaf conoscevo la voce e la faccia. Il testo di qualche canzone. Il suo modo di pronunciare la R. Così particolare che si studia anche in fonetica. Della sua vita da essere umano non sapevo niente. Delle sue gioie non sapevo niente. Del suo immenso dolore non sapevo niente. Il film "La vie en rose", che avevo finora snobbato, non so nemmeno io per quale motivo, mi ha fatta piangere oggi. In classe, mentre lo vedevo insieme all'8. C.   Penso che la canzone "Hymne à l'amour" sia difficile da mandare giù senza brividi. Senza un pensiero a noi stessi, ai nostri cari, al mondo intero. Grande rispetto per questa donna che pur  lacerata dal dolore, ha dato a se stessa e a tante altre persone un alito di speranza per continuare a vivere.
Etichette:

1 commento:

Marisa ha detto...

Mhm, nemmeno io ho mai visto il film La vie en rose. Ma se ti ha fatto piangere, vuole dire che ha qualcosa di importante dentro.
Cercherò di vederlo anch'io!