15 maggio 2013

Karameldag, letteralmente giorno delle caramelle, è una bella tradizione danese che prevede che le classi uscenti di una scuola, nell'ultimo giorno effettivo di lezioni prima degli esami, salutino i loro compagni delle classi inferiori irrompendo nelle aule per lanciare  loro delle gustose caramelle. In teoria. In pratica i ragazzi  più grandi mettono le caramelle gommose stile Fruittella in congelatore diversi giorni prima, in modo che diventino come pietre colorate e ruvide. Gradevoli da ricevere in fronte. E poi uno non sempre ha la mira alla Vasily Zaytsev, per cui vedere insegnanti lanciarsi a tuffo sotto le cattedre non è proprio rarissimo. 
Etichette:

2 commenti:

crimson74 ha detto...

non so decidere se sia meglio stare in Danimarca e tornare a casa con un 'ficozzo' in testa o in Italia e tornare a casa bagnato dalla testa ai piedi per i gavettoni...

Manu - langolodimanu@yahoo.it ha detto...

E' evidente che, a prescindere dal dove, provare certi dolori faccia parte del percorso di crescita dell'essere umano :)