02 maggio 2012

Ho paura di aver dato tutto l'amore che avevo. Di essermelo giocato cosí: male. Che non ce ne sarà mai più per nessuno. Mai più. -E invece è come il cancro. Pensi che te ne liberi e quando meno te l'aspetti torna. Lo produci e neanche te ne accorgi. Abbi solo cura di non seccarti. Datti acqua e sole.- Grazie Erbalupina.
Etichette:

3 commenti:

Gua-sta Blog ha detto...

Il paragone con il cancro è un po' macabro, ma sostanzialmente è vero.
Noi siamo fatti per amare, si fa più fatica a reprimere l'amore che a lasciarlo uscire. Poi magari lo diamo a chi non se lo merita, ma quello è un altro discorso.

danske ha detto...

sarà la primavera.

Ciliegia. ha detto...

Chissà se la pensa così anche per sé stessa.